La mala educaciˇn Streaming gratis Download ITA

Locandina La mala educaciˇnLa mala educaciˇnAlmod˛var racconta la storia di due compagni di collegio che si ritrovano casualmente dopo diversi anni. Ignacio ed Enrique hanno condiviso i primi turbamenti adolescenziali e la scoperta della (omo)sessualitÓ. Direttore era don Manolo, un sacerdote abbruttito da una passione pedofila per Ignacio; il ragazzo ne rimane profondamente segnato. Con un abile gioco di specchi, la vicenda Ŕ proiettata nel presente. Ignacio, attore in cerca di un ruolo, ed Enrique, regista in cerca di una storia, instaurano un mÚnage omosessuale cui fornisce il pretesto un soggetto cinematografico, intitolato "La visita", scritto dallo stesso Ignacio e che racconta i loro anni passati in collegio. Come evocato da una terribile magýa, ricompare anche don Manolo, ora ridotto allo stato laicale e sposato con figli. Nonostante ci˛, l'ex prete nutre ancora una torbida passione per Ignatio. Ma chi si fa chiamare Ignacio (e/o Angel) non Ŕ Ignacio; Ŕ Juan, suo fratello. Ignacio Ŕ un travestito drogato, che per alimentare il suo vizio comincia a ricattare l'ex prete.

La cattiva educazione di cui parla Almod˛var Ŕ quella che lascia il segno per tutta la vita e di cui non ci si pu˛ pi¨ liberare. La conseguenza Ŕ la perdita della propria identitÓ, l'estraniamento dell'io, identificati dal regista nell'icona del travestimento, che segna trasversalmente tutto il film, e nella pluralitÓ dei nomi-ruoli del protagonista. Questa impalcatura, per˛, comincia paurosamente a scricchiolare quando tutta la colpa della "mala education" viene riversata sul prete e, indirettamente, sulla Chiesa. Immagini di sacri cuori, santi e madonne compaiono giÓ sui titoli di testa e adornano i camerini dei travestiti. Una semplificazione che il regista si poteva risparmiare, visto che Ŕ il luogo comune ampiamente sfruttato dalla stampa e dai talk show televisivi, che vivono sugli scandali e i pettegolezzi.

Abbandonata la delicatezza e la forte umanitÓ di Tutto su mia madre e Parla con lei, Almod˛var torna ad essere trasbordante, eccessivo e perci˛ insincero. Il film non Ŕ la ricerca della veritÓ, per quanto possa essere dolorosa e scomoda, ma sembra piuttosto una comoda normalizzazione della diversitÓ omosessuale. Ed Ŕ questo che sconcerta di pi¨: il fatto di raccontare l'omosessualitÓ come normalitÓ. "La gente Ŕ cambiata", grida pi¨ di una volta Enrique, un'affermazione fatta per la Spagna di oggi, che attribuisce sempre pi¨ spesso al passato gli smarrimenti e gli incubi del suo presente. E se invece il film fosse solo uno spot di lusso alla nuova politica familiare di Zapatero, che vuole "normalizzare" appunto le coppie omosessuali? [Fonte Mymovies]

Guardalo in streaming qui:

Piratestreaming

Trailer La mala educaciˇn:

Next →← Back